Dottor Walter Ardigò

Chi sono

walterardigo-col

Dottor Walter Ardigò

Chi sono e di cosa mi occupo

Mi considero una persona entusiasta della vita e sempre alla ricerca di nuovi confini. Medico Psichiatra e amante della Medicina cinese. Pratico quotidianamente la meditazione e approfondisco con letture il buddismo, quale filosofia di vita. Rimango comunque cattolico e praticante. Mi dedico al lavoro e alla mia famiglia cercando di approfondire le mie conoscenze in campo della medicina olistica. Il mio obiettivo, in questa seconda parte di vita, è quello di trasmettere le mie conoscenze sulle qualità terapeutiche dei Funghi Medicinali, metodo antico di cura, utilizzato da millenni in Oriente.

Cara amica e caro amico,
mi chiamo Walter Ardigò, sono psichiatra e psicoterapeuta, omeopata, agopuntore, esperto di Micoterapia, libero professionista. Mi occupo con entusiasmo rigore e passione di Micoterapia e di Medicina Tradizionale Cinese, Fitoterapia e Omeopatia. Ho una visione olistica del problema in sintonia con l’insegnamento della Medicina Tradizionale Cinese.

Lavoro come Medico nel mio studio. Psicoterapeuta ad indirizzo sistemico. Utilizzo la lettura della lingua e l’ascolto dei polsi per formulare una diagnosi energetica. Quando necessario completo con il Vega Test. Pratico agopuntura e utilizzo come metodo di cura, associato alla farmacologia allopatica, i Funghi Medicinali (Medicinal Mushrooms).

Da molti anni mi occupo con entusiasmo, rigore e passione di Micoterapia e di Medicina Tradizionale Cinese, Fitoterapia e Omeopatia.

Ciò che riporto nell’insieme dei miei articoli è il frutto di anni di studio e di ricerche sulla Micoterapia, una specifica branca della fitoterapia che si occupa di curare le più diverse patologie tramite l’utilizzo dei funghi. Le informazioni che troverete sono attendibili e documentate. Sono sicuro che potranno aiutarvi a migliorare la vostra condizione di salute, il bene più prezioso che la vita può regalarci.

L’obiettivo di questo blog
Approfondire i benefici dei funghi medicinali

Il mio sogno è di portare a conoscenza delle persone l’enorme beneficio che i funghi curativi producono in ogni condizione, di salute o di malattia. Il miglioramento che si ottiene, anche nelle patologie più serie, è davvero notevole. Migliaia di studiosi, sparsi nelle facoltà di Medicina di mezzo mondo, li hanno studiati dimostrando, in più di quattromila ricerche, la loro efficacia e utilità, in numerose malattie croniche.
Tant’è vero che sono impiegati, con regolarità e in maniera ufficiale, in Oriente, negli USA, in Canada e in Europa del Nord e dell’Est.

Inquadramento
Medicina ufficiale, medicina naturale e micoterapia

Non dobbiamo mani dimenticare, certo, che i protocolli farmacologici chimici della Medicina convenzionale, in patologie gravi come cardiopatie avanzate, diabete avanzato e tumori, rappresentano una grande risorsa e possiamo dirci fortunati perché viviamo in un’epoca nella quale la ricerca farmacologica e la medicina sono in grado di assicurare al paziente che si ammala terapie sempre più avanzate e di efficacia straordinaria. Il fatto è che i Funghi curativi si rivelano altrettanto importanti.

In particolare, essi intervengono in maniera benefica su tre aspetti della nostra salute:

  • riducono in modo molto significativo i sintomi delle seguenti patologie: ipertensione arteriosa, malattie cardiache, tumori, sclerosi multipla, tiroidite, malattie autoimmuni, diabete, gastriti, osteoporosi, menopausa, epatite C, HIV, malattie renali, ansia e stress, ipercolesterolemia, allergie. Ma l’elenco potrebbe continuare…
  • sono compatibili con qualsiasi farmaco* perché nel corpo si comportano esattamente come gli alimenti, hanno dunque gli effetti collaterali di una carota o di una mela: nessuno. *L’unica eccezione è rappresentata dal fungo Auricularia, incompatibile con farmaci antiaggreganti, perché si avrebbe un rinforzo eccessivo e inopportuno dello stesso effetto.
  • riducono gli effetti collaterali dei farmaci chimici, perché depurano le cellule del corpo le quali, una volta eliminate le impurità accumulate nel tempo, ritrovano la salute e l’energia degli anni migliori.
  • eliminano dalle cellule del corpo tossine di ogni tipo, quelle dovute a virus e batteri ma anche quelle assunte tramite sostanze chimiche di origine alimentare, oppure attraverso sigarette, alcool, grassi animali. Oltre a questo, riducono l’impatto dei radicali liberi, che, com’è noto, sono agenti patogeni all’origine di un gran numero  di patologie.

Il corpo è una creatura meravigliosa

I funghi lo tengono pulito e gli danno l’energia dei giorni migliori

Forse non sempre ci rendiamo conto della perfezione e della meraviglia del nostro organismo. Del cuore, per esempio, che pompa sangue incessantemente, ogni secondo della nostra vita, quando siamo svegli come quando dormiamo. Oppure di un arto, che si muove e afferra un oggetto o esegue un movimento, un gesto, fendendo l’aria. Neppure facciamo caso al lavoro certosino e instancabile del fegato, che depura ed elimina, come un sofisticatissimo laboratorio di raffinazione, tossine e veleni.

Soffermiamoci a pensare all’occhio, per esempio: “vede” grazie al perfetto funzionamento di milioni di cellule di cui è composto, senza contare che la “visione” è – a sua volta – il complesso risultato di altrettante reazioni chimiche che avvengono all’interno di ogni cellula. Ecco, se pensiamo, con la giusta dose di stupore, alla meraviglia di questi processi naturali, allora, forse, possiamo comprendere in che misura il nostro corpo assomigli all’universo intero. Un universo che da miliardi di anni si muove secondo leggi e meccanismi perfetti.

 

Questa consapevolezza mi procura un grande senso di gioia, la stessa gioia che provo nel contemplare un cielo stellato o un prato nelle prime luci dell’alba o il volto di una persona.

Osservare il nostro corpo, le infinite meraviglie e gli infiniti misteri che si nascondono dietro il suo funzionamento è, per me, autentica fonte di entusiasmo.

Ed è forse questo immenso amore per la vita e per l’ingegno dell’uomo, ad avermi spinto a cercare di aiutare la vita, la mia, quella dei miei cari e di tutti quelli che soffrono, incamminandomi lungo un percorso imprevisto, cominciato nel 2004, a Shanghai. Quel giorno, la mia vita e la mia professione sono cambiate per sempre.

Una mattina, verso le 6, mentre mi trovavo in un parco, vidi un uomo di circa 70-75 anni fare una “spaccata” come solo i ballerini e gli acrobati riescono a fare. E poi, dopo di lui, un altro e un altro ancora e poi decine di persone come lui. Qualche ora dopo mi recai all’Ospedale universitario di Agopuntura che stavo frequentando, e mi precipitai dai miei colleghi ricercatori. Volevo farmi spiegare come facessero i loro anziani, a settanta-ottant’anni, a essere ancora dei mezzi atleti. Prestanti, dinamici e dunque in buona salute. Volevo scoprire il segreto. E il segreto mi fu svelato.

“Noi prendiamo i funghi curativi” mi risposero in coro.

Non so perché, ma io, un istante dopo, mi ritrovai a pensare agli anziani di casa nostra, che spesso faticano a fare dieci gradini di scale…

Non mi ero ancora reso conto, tuttavia, che il primo paziente da curare, in realtà, ero proprio io…

Avendo in quel periodo la pressione arteriosa leggermente alta (150/90, con punte di 160/100) vivevo con l’incubo di andare incontro, prima o poi, a un attacco di cuore. Non a caso, avevo sempre nella testa, e a portata di mano, l’apparecchio per misurarmi la pressione. Usavo l’agopuntura, le erbe, i rimedi omeopatici, ma la situazione rimaneva sempre in bilico. A risolvere davvero le cose furono i funghi Auricularia e Cordyceps…

Dal 2004 non so più cosa voglia dire avere la pressione alta. Non me la sono più misurata. Quando lo faccio, forse una volta all’anno, è sempre perfetta.

Poter continuare a vivere serenamente, senza questo incubo, è stato un grande dono per me. Ho capito che tante altre persone, conoscendo i benefici dei Funghi curativi, potevano farsi lo stesso, grande regalo.

Sono partito dunque da lì, da quell’esperienza vissuta in prima persona a Shanghai, nel 2004, che mi ha consentito di “scoprire” il segreto degli anziani-atletici ma, soprattutto, una vita senza l’incubo dell’infarto. E poi, strada facendo, ho visto e verificato – grazie alla mia professione – che i funghi curativi sono davvero un formidabile aiuto per tutti: vecchi, giovani, donne, malati, sani e sani apparenti.

BLOG

Ultimi articoli pubblicati

Migliora le prestazioni sportive con la Micoterapia!
Migliora le prestazioni sportive con la Micoterapia!
leggi l'articolo
Scopri i Funghi Medicinali
Scopri i Funghi Medicinali
leggi l'articolo
Micoterapia per i nostri amici a 4 zampe
Micoterapia per i nostri amici a 4 zampe
leggi l'articolo
L’importanza di mangiare sano ai tempi della quarantena
L’importanza di mangiare sano ai tempi della quarantena
leggi l'articolo